mercoledì 2 ottobre 2013

55 Anni per la NASA, ma da festeggiare c'è ben poco

La NASA ha aperto ufficialmente le operazioni il 1 Ottobre 1958, ieri ha festeggiato i 55 anni di attività.
Ma a festeggiare il compleanno della Agenzia spaziale era rimasto solo il un gruppetto di pochissime persone, infatti il 97% del personale si trova a casa, a causa dello Shutdown voluto dal governo americano.

Le conseguenze sull'assenza del personale all'interno della struttura si fa sentire, tutte le attività con il pubblico sono state cancellate, perfino il sito della NASA riporta un'avviso di blocco delle attività


Durante i "Festeggiamenti" sono stati elencati i successi raggiunti dall'Agenzia, che nel 1958, erano pura fantascienza: 12 Astronauti sulla Luna, i rover su Marte, 1 Sonda nello spazio insterstellare, senza contare la ISS i brevetti e le varie missioni.
Ma nonostante tutti questi successi, anche la NASA, ha fatto la stessa fine di tutte le attività finanziate dallo stato.

In ballo ci sono tantissime missioni che sono sotto il controllo della NASA, che al momento sono state messe in letargo.

Non sono però, solo le missioni attive a destare preoccupazione, in procinto di partire c'era anche MAVEN, e la missione per la cattura dell'asteroide, l'invio di astronauti su Marte per il 2030. La preoccupazione è tanta, un anno di stallo in ricerche del genere crea tanti problemi.

Noi ci auguriamo che la NASA possa riaprire i battenti, e che il governo Statunitense si accordi per un badget che possa soddisfare tutte le esigenze, anche perchè i progetti in ballo sono ambizioni e hanno necessità di personale e strutture che lavorino al 100% per portarle a termine.




Nessun commento:

Posta un commento