venerdì 2 agosto 2013

Meteorite cade in Cina e apre un cratere di 3 metri




E' accaduto ieri in cina, durante la notte, erano circa le 2.00 del mattino (ora locale) quando un frammento di meteorite si è schiantato in una discarica in un villaggio dello Xinjiang, nel Nord-Ovest della Cina creando un cratere di circa 3 metri di diametro e due metri di profondità.

Non sono stati segnalati feriti causati dall'impatti, ma forse qualcuno per cause indirette.
Il boato e lo schianto hanno frantumato i vetri delle case vicine, ovviamente tanto è stato lo spavento.

Su Sina Weibo, una piattaforma simile a Twitter molto usata in Cina, alcuni abitanti hanno raccontato di essersi svegliati per via del frastuono. Le finestre sono andate in frantumi ma per fortuna “ma nessuno si è fatto male”, spiegano.



E' ancora da chiarire da dove arrivi questo frammento, essendo un cielo molto frequentato quello estivo. Abbiamo due comete che potrebbero rivendicare il frammento. Una è la cometa 96P/Machholz, fonte della pioggia di meteore delle Delta Aquaridi, che hanno raggiunto il picco massimo tra le giornate del 29 e del 30 Luglio; l'altra è la cometa cometa 109P/Swift-Tuttle da cui ha origine lo sciame meteorico delle Perseidi



Scientificamente parlando è un'evento di grande importanza, ma per la Cina, purtroppo "La caduta di un meteorite connota un evento imminente di grande importanza", ha scritto sul social network un altro utente.
Secondo l'antica cultura cinese, infatti, la caduta di un meteorite sulla Terra è un presagio di morte o comunque di instabilità sociale.
La storia della Cina, purtroppo è costellata di eventi nefasti che seguono la caduta di un meteorite con un tempismo tale, quasi a voler confermare questa credenza popolare.

L'8 marzo del 1976, tre grandi meteoriti e oltre 3.000 frammenti di piccole dimensioni colpirono la provincia di Jilin, la pioggia più grande da quando il Partito comunista cinese era al potere.
Nello stesso anno, il tre principali capi del partito Mao Tse-tung, Zhu De e Zhou Enlai morirono, chiaramente per altre cause. E nel luglio dello stesso anno, un terremoto nella provincia di Hebei causò centinaia di migliaia di vite.

Poi, nel 1997, una pioggia di meteoriti colpì la provincia di Shandong, solo quattro giorni prima della morte di Deng Xiaoping, il 19 febbraio.

La seconda più grande pioggia di meteore della storia del PCC fu quando i meteoriti colpirono la provincia di Qinghai, l'11 febbraio 2012, poco prima dello scandalo che riguardò Wang Lijun e Bo Xilai sull'omicidio di un uomo d'affari inglese, Neil Heywood.


Nessun commento:

Posta un commento