mercoledì 7 agosto 2013

Il Sole è la Star del momento

Iris non è l'unica missione che studia il sole.
La nostra stella principale è quella che attira l'attenzione di tanti ricercatori, anche gli astronomi dell'Osservatorio di Big Bear in California, hanno ottenuto risultati straordinari applicando sul New Solar Telescope delle nuove ottiche.



Le immagini catturate dal team di astronomi guidati da Wenda Cao il 22 maggio 2013,mostrano momenti rari e straordinari.
Ad un occhio attento ed allenato, le foto mostreranno chiaramente i dettagli del magnetismo solare e le caratteristiche della sua fotosfera.

Crediti: BBSO/NJIT
L'immagine qui riportata, immortala una macchia solare che ha quasi le sembianze di un fiore, circondato dai suoi petali. Quello che la foto mostra chiaramente in realtà, è la parte più scusa al centro, chiamata Ombra, e circondata poi dalla zona di penombra caratterizzata da tanti filamenti che sembrano costruire una sorta di parete.

L’immagine più precisa di una macchia solare mai scattata.
Grazie all’altissima risoluzione del New Solar Telescope vengono rivelati dettagli nuovi.
Crediti: BBSO/NJIT
I più addentro a questo tipo di studio so cosa si staranno chiedendo! Sai che novità una macchia solare! Come se non ne avessimo mai vista una!!
Effettivamente così no! E soprattutto non di queste dimensioni.

Crediti: BBSO/NJIT

Il New Solar Telescope infatti, permette di immortalare anche le macchie solari di piccole dimensioni, cosa che non era mai stata possibile proprio per questione di dimensioni.

Va vediamo nello specifico com'è costruito questo telescopio ad altissima risoluzione che permetterà di fare grandissimi passi avanti nel campo dello studio del Sole.

Innanzitutto, monta uno specchio primario di 1,6 metri, e ciò lo rende il telescopio solare più grande mai costruito.
Ma non solo, Grazie al VIS, Visible Imaging Spectrometer, il team di astronomi è riuscito a studiare la riga spettrale di idrogeno e le spire magnetiche presenti nella fotosfera sottostante.
Si trova nelle montagne a Est di Los Angeles, a Big Bear appunto, e possiede 97 attuatori che deformano lo specchio per migliorare la nitidezza, contrastando così le variazioni atmosferiche. A breve, sarà migliorato con una serie di nuove ottiche che riescono su uno specchio deformabile con 349 attuatori, e con la sua apertura riesce ad ottenere una risoluzione di circa 80 km della superficie del sole.

Il telescopio è solo l'inizio di un ambizioso progetto di studio del Sole che insieme ad Iris potrà dare tantissime risposte alle molteplici domande che ci siamo sempre posti e che continueremo a porci sulla nostra stella


Nessun commento:

Posta un commento