lunedì 29 luglio 2013

Stephen Hawking si racconta




Se nel 1985 la signora Jane Wilde, all'epoca moglie di Stephen Hawking, non avesse detto no all'eutanasia, non avremmo uno dei più grandi libri sulla scienza moderna: dal big bang ai buchi neri.

Lo scienziato e scrittore Stephen Hawking, nel 1985, si trovava a Ginevra per curare la polmonite come conseguenza della degenerazione della sua malattia. Era in uno stato di coma farmacologico ma i medici non vedevano nessuna via d'uscita, e avevano proposto alla signora di Jane di alleviare le sofferenze del corpo dello scienziato.
Per fortuna, la donna ha detto no e ha chiesto di riportare il marito a Cambridge, dove gli hanno praticato un'incisione alla gola che gli tolto la parola per sempre, ma gli ha restituito la vita e gli ha permesso di portare avanti i suoi studi e i sui libri.

E' la prima volta che lo scienziato, si racconta al suo pubblico e lo fa con ogni mezzo disponibile, infatti sono in uscita una biografia e un documentario sulla vita.

Nonostante Hawking sia stato ospite in varie serie tv, da star trek a big bang theory passando per i griffin e futurama, questo documentario metterà a nudo la parte umana di un grande scienziato, mostrandoci la grande determinazione di un uomo che racconta la vita del cosmo, non avendo neanche più il dono della parola, se non artificiale.

Vi daremo quindi informazioni sulla data effettiva di presentazione al pubblico del documentario.

Nessun commento:

Posta un commento