mercoledì 19 giugno 2013

Le avventure di Luca Parmitano



Luca Parmitano ha portato l'Italia nello spazio, e da li ci mostra le bellezze del nostro paese e del mondo, con immagini che sono pura poesia degna di un poeta.

Il Maggiore dell'areonautica avrà giornate impegnative, già dai primi giorni ha cominciato a lavorare sui suoi esperimenti, ma nonostante tutto quest gran lavoro riesce comunque a godersi la bellezza di 16 albe e 16 tramonti ogni giorni.

Ma quali sono gli esperimenti che il nostro Maggiore condurrà sulla ISS? Vediamoli insieme.

SKIN-B: è l'esperimento attraverso il quale cercherà di comprendere come proteggere al meglio la pelle umana nello spazio, in quanto fuori dall'atmosfera terrestre tende a screpolarsi e a disidratarsi molto più facilmente. L'esperimento studierà i dati della pelle di Luca, relativi alla struttura, all'idratazione, all'ossigenazione e all'elasticità. Tutti questi dati serviranno per creare un modello comportamentale per fornire dati utili in un prossimo futuro.

CICARDIAN RHYTHMS: Le giornate lavorative degli astronauti sono di circa 12 ore, cominciano al mattino alle 9 e terminano alla sera alle 21. L'esperimento in questione, monitorerà i cicli di sonno veglia, studiando come il suo ciclo biologico reagisce al ciclo di sonno e veglia. Tutto ciò per facilitare future missioni in futuro, ma anche per favorire chi sulla terra deve necessariamente lavorare su turni lunghi o durante le ore di solito adibite al sonno

Altri esperimenti cominceranno nei prossimi giorni, che saranno decisamente più tecnici e complicati, soprattutto nella spiegazione, ma cercherò di chiarirvi le idee sintentizzando al massimo senza coinvolgervi in questioni che se non si è del settore difficilmente si riesce a comprendere

FASES: L'esperimento è già in corso presso l'ESA, ma nello spazio avrà modo di sviluppare tutte le sue potenzialità e si basa nello specifico sul comportamento delle emulsioni per migliorare . Questo darà un enorme contributo a migliorare le produzioni industriali.


CETSOL-2/MICAST-2/SETA-2 : Tre esperimenti collegati tra di loro, atti a migliorare la sicurezza e la stabilità dei composti, sia nello spazio che sulla terra. Schiume metalliche, magneti per controllare le leghe e mescolare tali leghe con altri prodotti per controllarne le reazioni.


Nonostante tutto questo lavoro da fare, Luca si diletta a scattare meravigliose foto del nostro pianeta per mostrarci paesaggi che da quaggiù non potremmo mai vedere
Nilo e Mar Rosso

Calabria e Sicilia




La missione di Luca terminerà a Novembre e quindi potremo goderci ancora tante tante foto di questo calibro, e non solo, il nostro Maggiore spesso e volentieri è disponibile per interviste per condividere le sue emozioni ed esperienze con chi lo segue.

Grazie Luca e Buon lavoro


Credits photo: Luca Parmitano & Esa

Nessun commento:

Posta un commento